Pasta con champignon e panna

Ingredienti per 2 persone:

  • 170 g di pasta (io ho scelto le Penne Rigate)
  • 150 g di champignon puliti e tagliati a fettine
  • 1 cucchiaio di Olio Extravergine di Oliva (EVO)
  • 25 g di Parmigiano Reggiano D.O.P o Grana Padano D.O.P. grattugiato
  • 50 ml di panna da cucina (senza lattosio)

Procedimento:

  • Portare ad ebollizione l’acqua che servirà a cuocere la pasta.
  • Nel frattempo porre sul fuoco un tegame con l’olio EVO e rosolare gli champignon a fiamma media per circa 10 minuti.
  • Aggiungere la panna e proseguire la cottura a fuoco lento per altri 10 minuti.
  • Quando l’acqua bolle, salarla e cuocere la pasta per il tempo indicato sulla confezione.
  • A fine cottura scolare la pasta e versarla nel tegame per amalgamarla a funghi e panna.
  • Spolverare con il formaggio grattugiato, mescolare e servire ben caldo.

Pasta con pesto alla trapanese

Una ricetta veloce, semplice e gustosa, ideale quando avete poco tempo per preparare il pranzo o la cena ma non volete ripiegare sui sughi pronti!

Ingredienti per 2 persone:

  • 170 g di pasta (io ho scelto i Mezzi Rigatoni)
  • 100 g di pomodorini freschi maturi (io ho usato i datterini)
  • 25 g di pomodorini secchi sott’olio
  • 15 g di Pecorino maturo (io ho utilizzato un Pecorino Sardo)
  • 1 spicchio di aglio rosso, sbucciato e privato dell’anima
  • basilico fresco (qualche foglia)

Procedimento:

  • Porre sul fuoco una pentola con abbondante acqua e portarla ad ebollizione, servirà per scottare i pomodorini e per la cottura della pasta.
  • Quando l’acqua bolle scottare i pomodorini per un paio di minuti. Scolarli con un mestolo forato e, una volta raffreddati, privarli della buccia.
  • In un mixer* unire mandorle, pomodorini sbucciati e secchi, aglio e frullare per un paio di minuti. Aggiungere pecorino e basilico e frullare nuovamente per un minuto. *Io ho utilizzato il comodo accessorio tritatutto della mia planetaria Kenwood Chef XL.
  • Quando bolle, salare l’acqua e cuocere la pasta al dente. Scolare quindi la pasta e condire con il pesto appena preparato. Servire nei piatti e buon appetito!!!

Risotto con champignon

Ingredienti per 2 persone:

  • 170 g di riso Carnaroli
  • 200 g di champignon puliti e tagliati a fettine
  • 25 g di burro
  • 35 g di Parmigiano Reggiano D.O.P o Grana Padano D.O.P. grattugiato
  • 100 ml di vino bianco
  • 1 dado da cucina a ridotto contenuto di sodio

Procedimento:

  • Portare ad ebollizione 1 litro di acqua ed il dado in un pentolino.
  • Nel frattempo porre sul fuoco un tegame con 15 g di burro e rosolare gli champignon a fiamma medio-alta per circa 5 minuti.
  • Aggiungere il riso e mescolare per tostarlo leggermente.
  • Sfumare quindi con il vino bianco e lasciar evaporare l’alcol. Versare gradualmente il brodo, un paio di mestoli alla volta, aggiungendolo man mano che viene assorbito dal riso e proseguire la cottura per il tempo indicato sulla confezione del riso (normalmente circa 16-18 minuti)
  • A fine cottura aggiungere il burro rimanente e mantecare a fuoco a spento.
  • Spolverare con il formaggio grattugiato, mescolare e servire ben caldo.

Gnocchi di zucca

Chi mi conosce lo sa… non vedo l’ora che arrivi l’autunno per poter preparare gli gnocchi di zucca! Li adoro, morbidi, dal gusto delicato, conditi semplicemente con burro e parmigiano 😉

Ingredienti per 4 persone:

  • 1 zucca tipo Mantovana o Delica* da cui si ottengono mediamente 800 g di polpa
  • 200-300 g di farina 00
  • sale q.b
  • pepe q.b
  • 25 g di burro
  • 30 g di Parmigiano Reggiano D.O.P o Grana Padano D.O.P. grattugiato

*altre varietà risultano trattengono troppa acqua e rendono difficile la preparazione degli gnocchi richiedendo troppa farina per riuscire a compattarli!

Procedimento:

  • Tagliare la zucca a fette, di circa 2-3 cm di spessore, disporle su di una teglia ricoperta di carta da forno e cuocere in forno ventilato preriscaldato a 160°C per 30-35 minuti
  • Lasciar raffreddare, eliminare la buccia aiutandosi con un coltello e schiacciare la polpa con uno schiacciapatate o semplicemente con una forchetta
  • Su un piano infarinato unire zucca schiacciata, farina, sale e pepe, e lavorare sino a creare un composto morbido. Si attaccherà un pochino alle mani, potete aggiungere altra farina ma attenzione a non esagerare altrimenti andrà a coprire il gusto della zucca…
  • Suddividere l’impasto e creare dei filoncini da tagliare poi in pezzi da circa 2 cm. Infarinateli leggermente per evitare che si attacchino tra loro. Trattandosi di un impasto molto morbido gli gnocchi di zucca avranno una forma un po’ irregolare…
  • Porre sul fuoco una pentola con abbondante acqua e portarla ad ebollizione. Salarla e cuocere gli gnocchi immergendoli in acqua bollente finché non vengono a galla, quindi recuperarli con una schiumarola e trasferirli in una terrina capiente.
  • Condirli con burro e formaggio e servire ben caldi. Buon appetito ^_^

Se, come noi, siete solo in due, potete seguire tutti i passaggi sino a preparare l’impasto, e poi congelarne una parte. Normalmente per 2 persone congelo porzioni da 500-550 gr. All’occorrenza basta scongelare l’impasto (anche aiutandosi con il microonde) e riprendere creando i filoncini e poi gli gnocchi 😉

Tempura di fiori di zucca

Chi segue questo blog lo sa già…mio suocero ha un piccolo orto e abbiamo la fortuna di avere ogni settimana una gran quantità di fiori di zucca ^_^ Dopo aver provato una pastella tradizionale, buona ma un po’ pesante per i miei gusti, ho deciso di provare con la tempura, frittura giapponese caratterizzata da una pastella leggera e croccante. Per la tempura sono fondamentali la temperatura dell’acqua, che dev’essere molto fredda, e la consistenza grumosa della pastella!

Ingredienti per 2 persone:

  • 15-16 fiori di zucca
  • Per la pastella:
    • 100 g di farina 00
    • 100 g di farina di riso
    • 300 g di acqua minerale frizzante fredda*
  • olio di semi di girasole q.b.

*io ho messo una bottiglietta da 500 ml nel freezer una mezz’oretta prima di preparare la pastella, tirandola fuori all’ultimo (ma fate attenzione a non farla ghiacciare)

  • Procedimento:
  • Lavare delicatamente i fiori di zucca, eliminare gambo e pistillo e lasciarli asciugare su carta assorbente.
  • Versare l’olio di semi in un pentolino o in una padella dai bordi alti e portarlo ad una temperatura di 180°. L’ideale è monitorare la temperatura con un termometro da cucina, se ne trovano in commercio ad un costo assolutamente accessibile e possono essere molto utili.
  • Nel frattempo preparare la pastella, versando le due farine in una ciotola ed aggiungendo l’acqua frizzante fredda. A questo punto dovrete miscelare leggermente con una forchetta o con delle bacchette, senza renderla omogenea ma lasciandola piuttosto grumosa.
  • Intingere quindi i fiori di zucca nella pastella, lasciando scivolare l’eccesso, poi immergere nell’olio bollente e friggete per un paio di minuti. Io ho sempre monitorato la temperatura con il termometro, aggiungendo i fiori si abbassa, quindi dovete fare attenzione a mantenerla sempre sui 170-180°C per un buon risultato.
  • Una volta pronti, rimuovere i fiori dall’olio con l’aiuto di una schiumarola, o con delle pinze, e deporre i fiori su carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso prima di servirli.

Risotto con fiori di zucca, zafferano e ricotta

Ingredienti per 2 persone:

  • 170 g di riso carnaroli
  • 100 g* di fiori di zucca, privati di gambo e pistillo
  • 100 g di ricotta fresca
  • 25 g di Parmigiano Reggiano D.O.P o Grana Padano D.O.P. grattugiato
  • 1 cucchiaino di olio extravergine di olia (EVO)
  • 100 ml di vino bianco
  • 1 dado da cucina a ridotto contenuto di sodio
  • 1 bustina di zafferano

*potete anche utilizzare meno fiori di zucca, 50 g, io ne avevo a disposizione molti perché ho la fortuna di avere mio suocero che ha un piccolo orto…

Procedimento:

  • Portare ad ebollizione 1 litro di acqua ed il dado in un pentolino.
  • Nel frattempo porre sul fuoco un tegame con l’olio EVO e rosolare il riso per un paio di minuti.
  • Sfumare quindi con il vino bianco e lasciar evaporare l’alcol. Versare gradualmente il brodo, un paio di mestoli alla volta, aggiungendolo man mano che viene assorbito dal riso.
  • A metà cottura del riso, sciogliere lo zafferano in un bicchiere di brodo caldo e versarlo sul risotto, mescolando bene per amalgamare il tutto.
  • Pulire i fiori di zucca eliminando gambo e pistillo ed aggiungerli al risotto a 3-4 minuti dal termine della cottura.
  • Aggiungere quindi la ricotta e amalgamare bene per ottenere un risotto cremoso.
  • A fine cottura spolverare con il formaggio grattugiato, mescolare e servire ben caldo.

Pasta con zucca siciliana e datterini

Ingredienti per 2 persone:

  • 170 g di malloreddus
  • 400 g di zucca siciliana*, pelata e tagliata a dadini
  • 200 g di pomodorini datterini, tagliati a metà
  • 35 g di Parmigiano Reggiano D.O.P o Grana Padano D.O.P. grattugiato
  • 1 cucchiaino di olio extravergine di olia (EVO)
  • 1 spicchio d’aglio
  • basilico q.b.
  • sale q.b.

*detta anche zucca serpente, si tratta di una varietà di zucca chiara, dalla forma sottile ed allungata.

Procedimento:

  • Portare ad ebollizione l’acqua che servirà a cuocere la pasta.
  • Nel frattempo porre sul fuoco un tegame con l’olio EVO e rosolare l’aglio , la zucca a dadini ed i pomodorini datterini.
  • Salare, aggiungere il basilico ed un bicchiere d’acqua, e proseguire la cottura per una decina di minuti, aggiungendo se necessario altra acqua per evitare di bruciare il tutto.
  • Cuocere i malloreddus in acqua bollente salata, per il tempo indicato sulla confezione della pasta.
  • Scolare e versare la pasta nel tegame contenente la zucca, aggiungere il formaggio grattugiato e mescolare bene prima di trasferire nei piatti…

Polpettone al limone, cotto in forno a microonde

Una ricetta semplice e veloce, per un secondo di carne profumato e gustoso, perfetto anche in queste calde sere estive con una bella insalata fresca o con delle verdure grigliate.

Ingredienti per 4 persone:

  • ~500 g di carne bovina tritata
  • 2 uova
  • 80 g di Grana Padano D.O.P. grattugiato
  • 50 g di latte parzialmente scremato
  • 100 g di mollica di pane fresco
  • 1 limone, succo e scorza
  • noce moscata q.b.
  • sale q.b
  • pepe q.b
  • olio extravergine di oliva (EVO) q.b.

Procedimento:

  • In una ciotola unire carne tritata, uova, Grana Padano grattugiato, sale, pepe e noce moscata.
  • Aggiungere quindi la mollica del pane tritata finemente, il latte, la scorza grattugiata ed il succo di limone e mescolare bene sino ad ottenere un composto omogeneo.
  • Versare il preparato su un foglio di carta da forno e chiudere a caramella con dello spago da cucina.
  • Trasferire il polpettone in un piatto fondo, al fine di contenere i liquidi rilasciati in cottura, e cuocere in forno a microonde, alla massima potenza (850W), per circa 12-15 minuti. A metà cottura consiglio di controllare ed eventualmente svuotare il piatto fondo dai liquidi e sostituire/stringere la carta da forno.
  • Lasciar raffreddare qualche minuto, aprire la carta forno e tagliare a fette di circa 1-1,5 cm di spessore.
  • Scottare le fette di polpettone in una padella antiaderente calda e servire, eventualmente accompagnata da maionese o altra salsa a piacere.

Frittata di pasta

La frittata di pasta è una tipica preparazione napoletana, piatto unico sostanzioso che si prepara solitamente con la pasta avanzata del giorno prima, ma si può realizzare anche con la pasta appena cotta, a cui aggiungere vari ingredienti a piacere. Essendo ottima anche fredda è perfetta per picnic e gite fuori porta con gli amici e la famiglia ^_^

Ingredienti per una frittata di 28 cm (x 10 persone):

  • ~350 g di spaghetti
  • ~60 g di pesto arancione
  • 6 uova
  • 50 g di Grana Padano D.O.P.
  • 130 di prosciutto cotto a fette, tagliatto in striscioline
  • 65 g di pancetta affumicata a cubetti
  • 100 g di provolone piccante, tagliato a cubetti
  • sale q.b
  • pepe q.b
  • olio extravergine di oliva (EVO) q.b.

Procedimento:

  • Cuocere gli spaghetti in abbondante acqua salata.
  • Nel frattempo, sbattere le uova con sale, pepe e Grana Padano D.O.P. grattugiato. In una padella rosolare la pancetta e lasciar raffreddare su della carta assorbente per eliminare parte dei grassi.
  • Quando la pasta sarà cotta, scolare e condire con il pesto ed un cucchiaio d’olio, e lasciar raffreddare.
  • Aggiungere quindi alla pasta condita le uova sbattute, la pancetta rosolata, il prosciutto cotto, il provolone ed amalgamare bene il tutto.
  • Scaldare un cucchiaio d’olio in una padella antiaderente e versarci la pasta. Cuocere a fuoco basso, sino a che non si sarà formata una bella crosticina dorata, quindi girare la frittata aiutandosi con un piatto o un coperchio. Ci vorranno circa 5-6 minuti di cottura per lato.
  • Lasciate quindi raffreddare e, se non la mangiate subito, conservatela in frigorifero avvolta in carta forno e alluminio.

Involtini di carta di riso al forno

Ingredienti:

  • n°20 fogli di carta di riso
  • 200 g di carne bovina magra macinata
  • 200 g di verdure a dadini* (piselli, patate, carote)
  • 100 g di peperoni, già arrostiti e privati della buccia$
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva (EVO)
  • 2 cucchiai di salsa di soia a ridotto contenuto di sale
  • sale q.b.
  • spezie q.b. (curry e curcuma)

*per questa ricetta ho utilizzato le verdure per insalata russa surgelate della Bonduelle

$ io sono fortunata e me li prepara mio papà in autunno, arrostendoli sulla brace… Poi li pela e surgela i filetti in comodi pacchettini 😉

Procedimento:

  • In una padella capiente scaldare un cucchiaio di olio EVO e rosolare la carne macinata a fuoco medio.
  • Aggiungere le verdure a dadini ed i peperoni arrostiti, tagliati a strisce, il sale le spezie ed infine la salsa di soia.
  • Cuocere per 10-15 minuti a fuoco basso, con il coperchio, poi spegnere e lasciar raffreddare.
  • Una volta che il ripieno si sarà raffreddato, iniziare ad ammorbidire (uno per volta) i fogli di carta di riso. Per farlo occorrerà immergere i fogli di carta di riso in acqua tiepida e non appena saranno morbidi sistemarli su un piano di lavoro e farcirli con il ripieno.
  • Chiudere l’involtino, sollevando prima i lati più corti e poi arrotolando l’involtino da uno dei due lati lunghi in modo da chiudere le estremità evitando che il ripieno fuoriesca al primo morso.
  • Disporre gli involtini su una placca rivestita di carta da forno, spennellarli con olio EVO e cuocere in forno ventilato preriscaldato a 200°C per circa 15 minuti.
  • Servire e gustare ben caldi!!! Se avanzano possono essere conservati in frigorifero per un paio di giorni e scaldati nel microonde.
Prima della cottura…
… e dopo!