Tempura di fiori di zucca

Chi segue questo blog lo sa già…mio suocero ha un piccolo orto e abbiamo la fortuna di avere ogni settimana una gran quantità di fiori di zucca ^_^ Dopo aver provato una pastella tradizionale, buona ma un po’ pesante per i miei gusti, ho deciso di provare con la tempura, frittura giapponese caratterizzata da una pastella leggera e croccante. Per la tempura sono fondamentali la temperatura dell’acqua, che dev’essere molto fredda, e la consistenza grumosa della pastella!

Ingredienti per 2 persone:

  • 15-16 fiori di zucca
  • Per la pastella:
    • 100 g di farina 00
    • 100 g di farina di riso
    • 300 g di acqua minerale frizzante fredda*
  • olio di semi di girasole q.b.

*io ho messo una bottiglietta da 500 ml nel freezer una mezz’oretta prima di preparare la pastella, tirandola fuori all’ultimo (ma fate attenzione a non farla ghiacciare)

  • Procedimento:
  • Lavare delicatamente i fiori di zucca, eliminare gambo e pistillo e lasciarli asciugare su carta assorbente.
  • Versare l’olio di semi in un pentolino o in una padella dai bordi alti e portarlo ad una temperatura di 180°. L’ideale è monitorare la temperatura con un termometro da cucina, se ne trovano in commercio ad un costo assolutamente accessibile e possono essere molto utili.
  • Nel frattempo preparare la pastella, versando le due farine in una ciotola ed aggiungendo l’acqua frizzante fredda. A questo punto dovrete miscelare leggermente con una forchetta o con delle bacchette, senza renderla omogenea ma lasciandola piuttosto grumosa.
  • Intingere quindi i fiori di zucca nella pastella, lasciando scivolare l’eccesso, poi immergere nell’olio bollente e friggete per un paio di minuti. Io ho sempre monitorato la temperatura con il termometro, aggiungendo i fiori si abbassa, quindi dovete fare attenzione a mantenerla sempre sui 170-180°C per un buon risultato.
  • Una volta pronti, rimuovere i fiori dall’olio con l’aiuto di una schiumarola, o con delle pinze, e deporre i fiori su carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso prima di servirli.

Risotto con fiori di zucca, zafferano e ricotta

Ingredienti per 2 persone:

  • 170 g di riso carnaroli
  • 100 g* di fiori di zucca, privati di gambo e pistillo
  • 100 g di ricotta fresca
  • 25 g di Parmigiano Reggiano D.O.P o Grana Padano D.O.P. grattugiato
  • 1 cucchiaino di olio extravergine di olia (EVO)
  • 100 ml di vino bianco
  • 1 dado da cucina a ridotto contenuto di sodio
  • 1 bustina di zafferano

*potete anche utilizzare meno fiori di zucca, 50 g, io ne avevo a disposizione molti perché ho la fortuna di avere mio suocero che ha un piccolo orto…

Procedimento:

  • Portare ad ebollizione 1 litro di acqua ed il dado in un pentolino.
  • Nel frattempo porre sul fuoco un tegame con l’olio EVO e rosolare il riso per un paio di minuti.
  • Sfumare quindi con il vino bianco e lasciar evaporare l’alcol. Versare gradualmente il brodo, un paio di mestoli alla volta, aggiungendolo man mano che viene assorbito dal riso.
  • A metà cottura del riso, sciogliere lo zafferano in un bicchiere di brodo caldo e versarlo sul risotto, mescolando bene per amalgamare il tutto.
  • Pulire i fiori di zucca eliminando gambo e pistillo ed aggiungerli al risotto a 3-4 minuti dal termine della cottura.
  • Aggiungere quindi la ricotta e amalgamare bene per ottenere un risotto cremoso.
  • A fine cottura spolverare con il formaggio grattugiato, mescolare e servire ben caldo.