Pane in padella con lievito madre

Con il caldo estivo, accendere il forno per cuocere il pane non mi sembra un’ottima idea, anzi, al solo pensiero inizio a sudare. Non volendo rinunciare a del buon pane fatto in casa, ecco una ricetta alternativa…

Ingredienti per 2 persone:

  • 125 g di farina debole 00
  • 65 ml di acqua tiepida
  • 40g di lievito madre (rinfrescato la sera precedente)
  • 5 g di olio extravergine di oliva (EVO)
  • 3 g di sale fino

Procedimento:

  • Sciogliere il lievito madre nell’acqua tiepida.
  • Versare nella planetaria farina e sale ed iniziare a mescolare (gancio impastatore) per circa 1-2 minuti a velocità media. Aggiungere quindi il lievito disciolto nell’acqua e l’olio.
  • Continuare a mescolare a velocità media (3 per la planetaria Kenwood Chef XL) per 10 minuti.
  • Trasferire l’impasto in una ciotola capiente e lasciare lievitare , sino a che non raddoppia il volume. Circa 3-4 ore a temperatura ambiente.
  • stendere l’impasto con un matterello, molto sottile, e coppare. Io ho utilizzato un coppapasta da 11,3 cm, per delle pagnottine da circa 50-55 g, ed un coppapasta da 6 cm per delle pagnottine da circa 25 g.
  • Riscaldare bene una padella antiaderente e cuocere il pane a fiamma bassa.
  • Girare solo quando è ben cotto e terminare la cottura dall’altro lato. Gustare ben caldo!

Panini semidolci con lievito madre

Con questa preparazione potete preparare panini semidolci o ciambelline, da farcire con creme spalmabili, marmellate o con combinazioni salate per un aperitivo: philadelphia e salmone, patè di olive, prosciutto e maionese, pomodoro e mozzarella, salsiccia e stracchino…

Insomma il loro gusto abbastanza neutro li rende perfetti per ogni abbinamento, noi li abbiamo provate anche con il gelato ^_^

Ingredienti:

  • 250 g di Farina Manitoba
  • 100 g di farina debole 00
  • 200 ml di latte parzialmente scremato, tiepido
  • 60 g di burro ammorbidito a temperatura ambiente, a tocchetti
  • 160g di lievito madre (rinfrescato la sera precedente)
  • 50 g di zucchero
  • 1 uovo
  • 3 g di sale fino
  • 2 cucchiaini di vaniglia liquida oppure il contenuto di 1 bacca di vaniglia

Procedimento:

  • Sciogliere il lievito madre nel latte intiepidito.
  • Versare nella planetaria farine, zucchero, sale e iniziare a mescolare (gancio impastatore) per circa 1-2 minuti a velocità media. Aggiungere quindi uovo e il lievito disciolto nel latte.
  • Continuando a mescolare aggiungere infine i tocchetti di burro e proseguire a velocità media (3 per la planetaria Kenwood Chef XL) per 15 minuti sino ad ottenere un impasto morbido ed elastico.
  • Trasferire l’impasto in una ciotola capiente e lasciare lievitare al caldo per almeno 5-6 ore, sino a che non raddoppia il volume. Io l’ho lasciato nel forno con la luce accesa.
Prima della lievitazione
  • stendere l’impasto delicatamente con un matterello, sino ad uno spessore di circa 1.5 cm, coppare quindi l’impasto e disporre in panini distanziati tra loro. Io ho utilizzato un coppapasta da 7.5 cm, se volete creare le ciambelle dovrete usare un coppapasta da 2-2.5 cm per creare il foro centrale. Si possono anche creare trecce o altre forme a piacere, l’importante è non schiacciare troppo e non reimpastare il vostro impasto, quindi siate delicati 😉
  • Lasciar lievitare al caldo per altre 1-2 ore sino a che non raddoppiano di volume.
  • cuocere in forno ventilato, preriscaldato, a 200°C per 8-9 minuti sino a che non diventano dorate, quindi lasciar raffreddare su una gratella.

Pane pizza integrale

Ingredienti:

  • 500 g di farina integrale
  • 300 ml di acqua
  • 1,5-2 cucchiai di Olio extravergine di oliva (EVO)
  • 150 g di lievito madre (rinfrescato la sera precedente)
  • 3 cucchiaini di sale fino

Procedimento:

  • Sciogliere parzialmente il lievito madre nell’acqua
  • Versare nella planetaria farina, sale e Olio EVO, e mescolare tutto (gancio impastatore) per circa 1 minuto. Aggiungere quindi il lievito sciolto in acqua ,ed impastare per 15 minuti per permettere lo sviluppo di una buona massa glutinica ed ottenere un impasto elastico. [Io solitamente con la mia Kenwood chef XL uso la velocità 3]
  • Trasferire l’impasto in una ciotola, incidere la superficie con un coltello e lasciar riposare sino a che non raddoppia il volume (circa 3-4 ore)
  • stendere l’impasto con le mani, sino ad uno spessore di circa 1.5 cm ed ungere nuovamente la superficie della focaccia, aiutandosi con un pennello. Affondare i polpastrelli nell’impasto, per creare le fossette, quindi spennellare con un’emulsione di olio EVO ed acqua
  • Lasciare lievitare per paio d’ore, cospargere la superficie con il sale in scaglie, senza esagerare!
  • Cuocere in forno statico, preriscaldato, a 200°C per 30 minuti. Sul fondo del forno solitamente metto una piccola pirofila contenente acqua, per evitare che il pane si secchi troppo. Meglio posizionare la teglia nella parte bassa del forno.
Pane pizza e rosette, preparate con lo stesso impasto
Un altro esempio di pane pizza, realizzato con 250 g di W260 e 250 g di W350 , insieme alle rosette

Rosette

Ingredienti:

  • 500 g di farina, con almeno 12 g di proteine su 100g (w260 o w350)*
  • 250-300 ml di acqua
  • 1,5-2 cucchiai di Olio extravergine di oliva (EVO)
  • 150 g di lievito madre (rinfrescato la sera precedente)
  • 3 cucchiaini di sale fino

*ho fatto diversi tentativi e finora il risultato migliore l’ho ottenuto miscelando 250 g di W260 e 250 g di W350 (Farine Garofalo)

Procedimento:

  • Sciogliere parzialmente il lievito madre nell’acqua
  • Versare nella planetaria farina, sale e Olio EVO, e mescolare tutto (gancio impastatore) per circa 1 minuto. Aggiungere quindi il lievito sciolto in acqua ,ed impastare per 15 minuti per permettere lo sviluppo di una buona massa glutinica ed ottenere un impasto elastico. [Io solitamente con la mia Kenwood chef XL uso la velocità 3]
  • Trasferire l’impasto in una ciotola, incidere la superficie con un coltello e lasciar riposare sino a che non raddoppia il volume (circa 3-4 ore)
  • Disporre l’impasto su una spianatoia infarinata (io uso farina di semola) e lavorarlo a mano. Dividere in 4 panetti e, per ottenere la classica forma delle rosette, dopo aver creato delle palline potete utilizzare un’affettamela, vi basterà appoggiarlo sulla pallina e premere un pochino!
  • Lasciar lievitare nuovamente finché non raddoppia di volume (circa 3-4 ore)
  • Cuocere in forno ventilato preriscaldato a 200°C per 25 minuti circa. Sul fondo del forno solitamente metto una piccola pirofila contenente acqua, per evitare che il pane si secchi troppo.
Qui una rosetta prodotta seguendo la stessa procedura ma utilizzando farina integrale di frumento

Pizza con lievito madre

Dopo la focaccia con lievito madre ecco la pizza, altro caposaldo della cucina italiana ^_^

Ingredienti:

  • 250 g di Farina, io ho utilizzato la Garofalo W260
  • 150 ml di acqua
  • 1/2 cucchiaio di Olio extravergine di oliva (EVO)
  • 75 g di lievito madre (rinfrescato la sera precedente)
  • 3 g di sale fino
  • 1 cucchiaino di miele o zucchero
  • Per il condimento: passata di pomodoro e mozzarella [io ho usato mozzarella di bufala]

Procedimento:

  • Sciogliere il lievito madre ed il miele in acqua a temperatura ambiente
  • Versare quindi nella planetaria, con gancio impastatore, ed unire farina, olio EVO e sale. Impastare per 10-15 minuti, per incorporare aria
  • Trasferire il panetto in una ciotola, lasciarlo a temperatura ambiente per un’ora e poi in frigorifero per 24 ore. A basse temperature l’impasto non crescerà molto di volume, ma maturerà divenendo più digeribile
  • Dopo 24 ore, riportare l’impasto a temperatura ambiente per almeno un paio d’ore prima di stenderlo, in una pizza unica o suddiviso in due
  • lasciare ancora un’ora a temperatura ambiente, condire con la passata di pomodoro ed infornare in forno ventilato preriscaldato a 250°C per 10 minuti. In questa fase tenete la pizza nel ripiano centrale del forno.
  • aggiungere quindi la mozzarella, e cuocere per altri 10 minuti nel ripiano più alto del forno

Lievito Madre

Qualche mese fa ho deciso di farmi dare da un collega un po’ di lievito madre, per iniziare le mie prove di panificazione!

Ecco come rinfrescare il vostro lievito, per mantenerlo in buona salute. Io di solito lo rinfresco una volta a settimana, ed il giorno successivo uso una parte di lievito per impastare il pane conservando il resto fino alla settimana successiva. Se dovesse capitare di “abbandonare” il lievito per tempi più lunghi si può sciogliere un cucchiaino di zucchero nell’acqua per favorirne la ripresa e la crescita.

  • 100 g di lievito madre
  • 45 g di acqua
  • 100 g di farina 0 o Manitoba

Occorre semplicemente prelevare il lievito dal frigorifero, riportarlo a temperatura ambiente, scioglierlo nell’acqua, poi aggiungere la farina e impastare (a mano, non serve l’impastatrice in questo caso). Dovrebbe avere una consistenza abbastanza dura.
Io lo conservo in un contenitore di vetro chiuso non troppo ermeticamente e lo lascio un’ora o due a temperatura ambiente, poi in frigorifero.

Focaccia con lievito madre

Chi non ama la focaccia… ecco la mia versione, provata per la prima volta oggi è stato un vero successo ^_^

Ingredienti:

  • 300 g di Farina Manitoba
  • 200 ml di acqua
  • 40 ml di Olio extravergine di oliva (EVO)
  • 85 g di lievito madre (rinfrescato la sera precedente)
  • 3 g di sale fino
  • 1 cucchiaino di zucchero o di miele
  • q.b. sale in scaglie

Procedimento:

  • Versare nella planetaria l’acqua, 20 ml di Olio EVO, sale e zucchero (o miele) e mescolare tutto (gancio impastatore) per circa 1-2 minuti a velocità media. Aggiungere 150 gr di farina e continuare a mescolare sino ad ottenere un impasto morbido, con la consistenza di una pastella.
  • spezzare il lievito in piccoli pezzi ed aggiungerlo all’impasto, mescolando per qualche minuto, ed infine aggiungere i rimanenti 150 g di farina e continuare ad impastare per 10 minuti
  • disporre l’impasto su una spianatoia infarinata e lavorarlo a mano. Ungere quindi la superficie con i rimanenti 20 ml di olio EVO e lasciare lievitare al caldo per almeno tre ore.
Prima…
…e dopo tre ore di lievitazione
  • stendere l’impasto con le mani, sino ad uno spessore di circa 1.5 cm ed ungere nuovamente la superficie della focaccia, aiutandosi con un pennello.
  • dopo un’ora di lievitazione affondare i polpastrelli nell’impasto, per creare quei deliziosi buchi della focaccia genovese in cui si ferma l’olio
  • cospargere la superficie con il sale in scaglie, senza esagerare!
  • lasciare lievitare per un’ora, quindi spennellare con un’emulsione di olio EVO ed acqua
  • cuocere in forno statico, preriscaldato, a 200°C per 30 minuti. Meglio posizionare la teglia nella parte bassa del forno.
  • lasciar raffreddare su una gratella e…

bon appétit

Io ho abbinato questa focaccia ad un piatto di broccoli saltati in padella con aglio, peperoncino e salsiccia ^_^